PULIZIE E SANIFICAZIONE CON UN ALTO STANDARD QUALITATIVO

26 GENNAIO 2021

PULIZIE E SANIFICAZIONE CON UN ALTO STANDARD QUALITATIVO



Mai come quest’anno la sanificazione ambientale è stato un argomento discusso da tutti per le conseguenze legate all’emergenza sanitaria e ai rischi del contagio da Covid-19. Allo stesso tempo, è passata da procedura straordinaria a procedura di manutenzione ordinaria interna a qualsiasi tipo di attività.

Quando si parla di sanificazione, anche in riferimento alle normative vigenti, si fa riferimento all’insieme di procedimenti e di operazioni che comprende attività di pulizia e di disinfezione, volte a rendere sani e salubri gli ambienti andando a migliorare allo stesso tempo anche le condizioni del microclima interno (temperatura, qualità dell’aria, umidità ecc.).

La sanificazione ambientale è un intervento mirato a eliminare batteri, muffe, virus e agenti contaminanti, può e va effettuata anche per il trattamento di aria e acqua negli impianti. Nella sanificazione ambientale rientrano le operazioni di sanificazione volte a ottenere un livello di qualità dell’aria ottimale.

Nel contesto in cui ci troviamo la sanificazione degli ambienti va eseguita seguendo le indicazioni del protocollo del Ministero della Salute presenti nella circolare n. 5443 del 22 febbraio 2020 e seguendo le indicazioni dell’OMS – Organismo Mondiale della Sanità e dell’ISS – Istituto Superiore di Sanità.

Puli Edisal adotta il metodo di sanificazione più adatto per il tuo caso specifico, nel rispetto dei protocolli ministeriali. 

Normalmente si opera per bagnamento, prima manualmente, unitamente ad una accurata pulizia delle superfici, successivamente grazie al nostro team di operatori esperti che utilizzano un nebulizzatore. Viene atomizzata una soluzione sanificante a base di cloro o di perossido di idrogeno, nelle concentrazioni corrette, su tutte le superfici dell’ambiente da trattare, per un servizio di pulizia e sanificazione di alto standard qualitativo.

I vantaggi della sanificazione ambientale possono essere riassunti in alcuni punti essenziali: 
• abbattimento ed eliminazione di batteri, virus, muffe, funghi ed elementi patogeni; 
• abbattimento degli inquinanti chimici/biologici; 
• abbattimento degli allergeni; 
• miglioramento della qualità della vita e del lavoro (quindi anche migliore produttività); 
• miglioramento della qualità dell’aria indoor; 
• maggiore sicurezza per i dipendenti; 
• rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza sul lavoro e di prevenzione da contagio; 
• riduzione del rischio di fermi macchina, blocchi operativi o chiusure temporanee (che si traduce anche, nel lungo periodo, in una riduzione dei costi di gestione).

Parliamo di vantaggi oggettivi e misurabili, ma anche di vantaggi di tipo psicologico, come il maggior senso di sicurezza e protezione vissuto dai dipendenti, e di tipo gestionale, considerando la sanificazione sia come un’attività di manutenzione in risposta ad una criticità imminente sia come un’attività preventiva o programmata in grado di favorire la salubrità e il benessere dell’azienda.